Posted in Eventi
30 Luglio 2014

Inaugurazione Cinecittà World

Cinecittà World è un parco a tema italiano, sito a Castel Romano, nato per iniziativa degli imprenditori Luigi Abete, Aurelio De Laurentis e Diego Della Valle. L’elemento tematico dominante dell’intera struttura è il cinema e la televisione. Il parco offre attrazioni e scenografie disegnate da Dante Ferretti e con la Musica di Ennio Morricone. Nel parco sono presenti 30 attrazioni e quasi 30 spettacoli, coordinati dal Direttore Artistico Gianluca Falletta in scena nei teatri (in particolare lo Show Enigma di Filmmaster Events) e all’aperto.

Il parco divertimenti è stato aperto il 24 luglio 2014 e sorge sui terreni dei vecchi studi cinematografici Dinocittà, realizzati negli anni sessanta da Dino De Laurentis, di cui sono presenti i teatri di posa e alcuni edifici riconvertiti per ospitare show e attrazioni al coperto.

La fase costruttiva e ingegneristica del Parco è durata circa 3 anni. Rispetto al totale dell’investimento già effettuato, il 30% è stato investito per l’acquisto dei terreni, un altro 30% per la parte costruttiva e il restante 40% per le attrazioni e per la realizzazione delle scenografie firmate da Ferretti. Nel 2015 sono attesi 1.500.000 visitatori con un fatturato stimabile in 55 milioni di euro. Cinecittà World, si sottolinea, “ha prestato un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale” anche attraverso “la valorizzazione del verde esistente e un investimento aggiuntivo di oltre 2 milioni di euro in nuove aree verdi. Cinecittà World è parte di un progetto che occuperà complessivamente 150 ettari che si articola in varie fasi”.

Lo spettacolare portale d’ingresso di Cinecittà World è un omaggio di Dante Ferretti al primo grande kolossal girato in Italia, Cabiria, di Giovanni Pastrone e Gabriele D’Annunzio, del 1914. Il set ricrea il tempio del Dio Moloch, dal quale la piccola Cabiria viene salvata grazie all’intervento di Maciste.

“Cinecittà Street”: swing e pallottole. Oltrepassato l’ingresso, lo scenario muta notevolmente: il visitatore si trova nella Main Street del parco, calato in un’atmosfera ispirata alla New York degli anni Venti. Siamo nell’epoca del proibizionismo, dei gangster, dello swing. Nella Main Street sono presenti un Barber Shop, all’interno del quale gli ospiti potranno “trasformarsi” in vere comparse del cinema, due ristoranti (l’American Bar e il Charleston Club), un drugstore e il negozio principale del Parco, il Five Points, nome storico di una delle parti più suggestive di Manhattan.

“Sognolabio”, l’area fantasy e steampunk dedicata ai bambini, l’area è ispirata al genere fantasy. Il tema è il sogno e l’allestimento in scena è una vera e propria fabbrica di sogni: i piccoli visitatori cucineranno, impasteranno, stamperanno e impacchetteranno i loro sogni custoditi dagli instancabili Creatori. Sul set vi si trovano un chiosco Candy Dreams e 7 attrazioni per bambini, che ripercorrono la catena di montaggio della fabbrica, cui si aggiunge lo SpruzzaIncumbi, uno Splashbattle, in cui piccoli galeoni da 8 posti per tutta la famiglia sono equipaggiati da cannoni che sparano acqua.

“Aquila IV“: pronti alla battaglia. Siamo su un set interattivo di guerra e Cinecittà World diventa teatro di numerose battaglie di terra, aria e mare. Si racconta la storia vera di un indomito Sommergibile, nome in codice Aquila IV.

“Erawan”: avventura in caduta libera. Uno dei più significativi set di Cinecittà World, Erawan, celebra i film di avventura degli anni Cinquanta con uno stile a metà tra i romanzi di Emilio Salgari e il videogioco Tomb Raider. Il set è incentrato sul tempio del Dio Elefante Erawan, contornato da piante tropicali e suoni che riproducono una giungla. Sulla schiena dell’elefante è realizzata la prima vera attrazione adrenalinica del parco: la Drop Tower: 60 metri di altezza, dai quali i visitatori possono simulare una caduta libera. La Drop Tower è equipaggiata con 4 gondole, 2 delle quali con l’innovativa funzione “tilt”: giunti in cima alla torre, i sedili si inclinano in avanti di 20 gradi dando al passeggero un’esperienza di pura adrenalina. In una delle zampe del grande elefante c’è un negozio allestito come un sontuoso palazzo indiano.

“Ennio’s Creek”: siamo tutti cowboy. Siamo a Ennio’s Creek, un villaggio western dove troviamo il ristorante-saloon Mezzogiorno al Fuoco, la sala gioco, la miniera, la Chiesa e il classico cimitero polveroso. Tra spaghetti western, pistoleri e ballerine di can-can, i visitatori potranno duellare con gli sceriffi e i più efferati banditi della storia del cinema. In questo set sono proposti numerosi giochi tematizzati per tutta la famiglia, con forti richiami al tema western come i candelotti di dinamite e le botti piene di whiskey. La colonna sonora del set sarà caratterizzata dalle musiche di Ennio Morricone.

“Altair CCW 0204”, occhio agli extraterrestri. Il set è dedicato alle grandi saghe cinematografiche di fantascienza e ci si muove tra alieni e umani.
Altair è il nome di una astronave da poco sbarcata sul pianeta Terra: si tratta di un “10 Inversion Coaster” che rappresenta una delle eccellenze del parco: un roller coaster con un tracciato costituito da 10 inversioni a 360 gradi con le celebri evoluzioni del “cobra roll” e del “corkscrew” che la posizionano tra le grandi attrazioni europee. L’effetto del “viaggio interstellare” fornito ai visitatori è amplificato dalle diverse inclinazioni e dalla scenografia dell’astronave, che racchiude la stazione di carico e scarico. La rampa del treno raggiunge i 35 metri di altezza e una velocità massima che sfiora i 100 chilometri orari.

“Aktium”: nel rifugio dei legionari. Dedicato all’antica Roma, Aktium è un omaggio alla cinematografia del genere peplum. Qui viene riproposta la città di Ambracia, rifugio dei legionari di Marco Ottavio. Il pubblico può provare il Water Ride, attrazione dedicata a tutta le età che appartiene alla categoria delle attrazioni Super Splash: la corsa ha inizio nella stazione, tematizzata da Dante Ferretti con un grande edificio romano del I secolo. I visitatori con due lift raggiungono i 22 metri d’altezza e si immergono in uno scenario di sfida e emozioni tra onde immense ed emozionanti “camel back”.

Teatro 1. “Enigma”. Con una capienza di circa 1300 posti posizionati su una gradinata telescopica e mobile, il Teatro 1 ospita lo show permanente Enigma, uno spettacolo originale in 5 atti scritto e prodotto da Filmmaster Events, un omaggio alla magia del cinema e all’enigma che ogni storia crea dentro di noi. Un viaggio nelle illusioni, nell’inganno dei sensi, della percezione e della mente. Il Teatro 1 ospiterà anche altri show che cambieranno nel corso della stagione; il primo è lo spettacolo rock All in 15′ – Rock Super Heroes che sarà in scena dal giorno dell’apertura fino a settembre.

Teatro 2. Darkmare. L’atmosfera di questo studio riporta al genere cinematografico thriller-horror in bianco e nero. Viene qui ambientato un set maledetto dalla presenza del diavolo, caratterizzato da un roller coaster indoor con una scenografia che riporta i visitatori nell’immaginario dell’Inferno dantesco illustrato da Dorè. Il treno parte dalla stazione di carico, tematizzata in stile selva oscura, il percorso si snoda lungo le anse del fiume Stige, in un ambiente inquietante. Lungo il tragitto, una sorpresa ad alto impatto emotivo: il “Free Fall”, un’assoluta novità in Europa, un viaggio fino all’ultimo girone infernale.

Teatro 3. Il proiettore incantato. Il set è allestito come un enorme proiettore cinematografico. Il set è un playground multilivello che può contenere contemporaneamente 150 bambini tra i 3 e i 12 anni.

Teatro 4. Ciak, si gira. All’interno di un vero teatro con una capienza di 250 persone circa, gli show selezionati sono un mix di performance artistiche. Sono previsti due spettacoli: il primo è Audition: cosa succede veramente in un casting? Il nostro regista deve trovare il cast per il suo film musicale, gli spettatori saranno coinvolti nella selezione degli artisti. Il secondo show è Come ti faccio un film: i titoli di coda, in cui gli spettatori scopriranno il backstage di un film e il lavoro di chi sta dietro alla telecamera.

 

Laboratorio 1. Con Kroma K, grazie alla tecnologia del green screen di ultima generazione i visitatori potranno diventare protagonisti di un’avventura digitale e vivere l’esperienza di far parte di un film come fossero delle vere star. All’interno dello stesso laboratorio è in programma anche Dante Ferretti – Design of a dream: dal giorno dell’apertura fino alla fine di settembre si potrà visitare uno spazio espositivo dedicato a Dante Ferretti, tre volte premio Oscar e, in particolare, agli artwork da cui sono state realizzate le scenografie del Parco. Un fantastico “dietro le quinte” e un tributo all’eccellenza cinematografica italiana nel mondo.

Laboratorio 2. In questo laboratorio, gli ospiti si siederanno all’interno di speciali vetture per compiere un giro meraviglioso e adrenalinico nell’esplorazione dello spazio. Titolo: Cinecitram, un viaggio reso ancora più realistico da una superficie di proiezione 3D che circonda gli ospiti.

Laboratorio 3: Velocità Luce. In questo set si gira un film di fantascienza sulle corse di macchine avveniristiche. Il pubblico più giovane si troverà immerso in luci fluo, motori ruggenti e una pista di laser per una competizione senza regole.

Tagged with: , , ,